logo Spazio MIL Sesto San Giovanni
 
HOME DOVE LINK
 
SPAZIO MIL
MUSEO DELL'INDUSTRIA E DEL LAVORO
ARCHIVIO GIOVANNI SACCHI
 
 
IL MUSEO
LA CITTÀ DELLE FABBRICHE
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

   
  Il progetto
  La locomotiva Breda 830
  La lingottiera
  Il carroponte
  Il maglio
   

 
   

L'idea di un Museo dell'Industria e del Lavoro è nata quando ancora le grandi fabbriche lavoravano e producevano. Solo con la dismissione dei grandi forni della siderurgia l'idea è diventata un progetto che oggi è realtà. L' obiettivo del Museo è quello di documentare e testimoniare il percorso di una comunità che da borgo agricolo si è trasformata in "città delle fabbriche". In questo modo il Museo vuole rispondere alla sfida tra modernità e memoria storica e dare un contributo importante al processo di riqualificazione urbana.
Il M.I.L quindi sarà qualcosa di più di una semplice esposizione di macchine e manufatti industriali. Non un luogo dove si celebra il ricordo ma in cui si produce memoria. Fin dall’inizio il Museo è stato concepito non come un luogo chiuso, ma come il perno attorno a cui ruota la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio industriale cittadino, dai luoghi della produzione all’edilizia residenziale operaia ai circoli sportivi e ricreativi. Questa impostazione si ritrova nel censimento e nella salvaguardia degli edifici più significativi all’interno del piano regolatore, così come nei percorsi storici segnati dai totem sul territorio cittadino. Anche il Ma.Ge., già magazzini generali della Falck Concordia Sud e ora di proprietà dell’Amministrazione Comunale, suggestivo edificio destinato ad attività culturali e di formazione, rientra in questo quadro.